domenica 15 luglio 2007

- Minestra di zucchine e tenerumi




In questo periodo nei mercati di Palermo svetta la zucchina lunga, ci accompagnerà tutta l` estate, come sempre, spesso insieme alle sue foglie: i tenerumi.
La nostra zucchina, appena compare sulla pianta, viene legata ad un filo teso che favorisce il suo allungamento (almeno e` quanto ho sentito dire). Il suo colore e` verde chiaro brillante e quando e` fresca la sua superficie e` leggermente pelosa.

La zucchina, forse di per se insignificante e poco saporita, si presta a varie pietanze. Essendo rinfrescante purifica se mangiata bollita, cotta (dopo averla privata della sua buccia che si deve raschiare come si fa per pulire le carote) e tagliata a tronchetti insieme a cipolle e patate. Si serve come un` insalata da condire con olio e limone , anche fredda.

Ma la vera pietanza che valorizza la zucchina e le sue foglie e` "la minestra di zucchine e tenerumi" appunto.

Ingredienti:

250 gr. di spaghetti spezzati
1 o 2 mazzi di tenerumi
1 zucchina intera o mezza a piacere
1 grossa cipolla
4 grossi pomodori pelati freschi o in scatola (se piace più rossa aumentare quantità)
Basilico,olio e sale
Parmigiano

Procedimento:

Pulire le foglie dai filamenti più grossi ed eliminare le parti più rovinate e i gambi, lavare la verdura a lungo cambiando l` acqua più volte (l`acqua risulterà schiumosa) e bollirla in abbondante acqua salata. Mettere nel fondo di un tegame, nel frattempo, la cipolla tagliata a fette o a tocchetti, la zucchina pulita (come spiegato prima) e tagliata a dadini, il pomodoro pelato, le foglie di basilico, due dita d`acqua e un po` d`olio. Far cuocere con coperchio senza mescolare gli ingredienti per cinque/dieci minuti, poi proseguire mescolando il tutto fino a cottura ultimata. La cottura delle foglie sarà più lunga, devono essere tenere.
A cottura ultimata scolarle con un mestolo forato, ricordando di non buttare l`acqua di cottura, tagliarle su un piatto servendosi di coltello e forchetta e ributtarle nell` acqua, mettere dentro anche le zucchine preparate (tra l`altro le zucchine preparate in questo modo si possono servire da sole mescolandovi del parmigiano e un uovo battuto) e portare a bollitura. La quantità d` acqua deve essere quella necessaria per cuocere una minestra leggermente brodosa, quindi se e` poca unire altra acqua.

Al momento opportuno buttare gli spaghetti spezzati e cuocere al dente oppure attendere il secondo bollore, spegnere il fuoco e chiudere la pentola con il coperchio. La cottura proseguirà comunque. Controllare che la cottura rimanga al dente, unire del parmigiano a piacere a far raffreddare la minestra nei piatti o conservarla in frigorifero per il giorno dopo tirandola fuori dal frigo prima di andare al mare per mangiarla fredda al rientro. E` senz` altro più gustosa e "goduriosa".

4 commenti:

sergiott ha detto...

carissima amica, non ti si vede più in giro per il web.
Spero che tutto vada bende, a quando una nuova ricetta?

a presto

Danone ha detto...

Davvero felice che qualcuno mi cerchi, poi un professionista come te e' il massimo! tutto bene grazie ma e' un momento di rientro e anche di profonda riflessione. Se mi vuoi dare una mano il mio sogno sarebbe entrare davvero nel mondo della gastronomia e farne un vero lavoro. Sono insegnante, come sai credo, ma vorrei lasciare la scuola. Hai qualche suggerimento? Per la prossima ricetta cercherò di fare presto . Ciao e grazie del pensiero

sergiott ha detto...

Ti ho cercato perchè mi piacciono le tue ricette, mi piace il tuo modo di presentarle e amo la tua Regione.
Cara amica, condivido la vita con un insegnante, entrambi abbiamo la passione per la cucina, conviviamo felici tra i fornelli.
Non sono un proffesionista, sono un appassionato che secondo il mio modo di vedere vale molto di più.

Quando le passioni diventano professione a volte inaridiscono amica mia.

regalami una ricetta della tua terra, cercala tra le più antiche.

a presto

Adrenalina ha detto...

Mhhhhhhh che buona dev'essere! E poi beata te che abiti in un posto così ricco di storia di sapori e di sole!